La Maddalena isolata per 12 ore: I traghetti non viaggiano per il vento.

. Pubblicato in Attualità, Comunicati, News, Politica

Tagged: , , , , , , , , , , , , , ,

Pubblicato il 06 marzo, 2013 con commenti"> commenti

traghetto foto

Questo il testo della lettera inviata dal Sindaco Comiti e dall’Assesore Gallinaro, all’Assessorato regionale ai Trasporti, relativa alla situazione di emergenza verificatasi sulla linea di collegamento marittimo tra La Maddalena e Palau nella notte tra il 5 e il 6 marzo 2013.

 

Gentile Assessore,

Nelle scorse ore, a causa del maltempo, i traghetti della Delcomar non hanno potuto  effettuare le corse serali e notturne tra La Maddalena e Palau. Questo ha causato un grave disagio a tutti i passeggeri che, dalle 19.30 di ieri in poi hanno iniziato ad arrivare sul porto di Palau, in attesa di un mezzo che li riportasse a casa. I rischi per la sicurezza non riguardavano tanto la traversata quanto la manovra di ormeggio, soprattutto nel porto di Palau. L’equipaggio è rimasto per tutto il tempo a bordo del traghetto Eolo, ormeggiato in porto a La Maddalena, in attesa che le condizioni meteo migliorassero e consentissero di effettuare la corsa in sicurezza. Questa condizione, purtroppo, non si è verificata.

L’Amministrazione comunale, già nella serata di ieri, si è messa in contatto con la Capitaneria di Porto per seguire la vicenda. Abbiamo  anche contattato il gestore della Stazione marittima di Palau, cui è stato chiesto di lasciare aperti i locali per dare ospitalità alla gente in attesa, in particolare alla squadra dei pulcini dell’Ilvamaddalena di ritorno da una trasferta.

La struttura è rimasta aperta tutta la notte a disposizione dei passeggeri, e per questo va un sentito ringraziamento ai responsabili della Stazione marittima, al personale impiegato e agli agenti della Capitaneria che hanno garantito la loro presenza su posto fino alla fine dell’emergenza. Abbiamo anche chiesto alla Capitaneria se ci fosse la possibilità di far effettuare le corse all’altro traghetto Delcomar, ma purtroppo le condizioni meteo impedivano a entrambi i mezzi di viaggiare in sicurezza.

Non è stato possibile neanche supplire con un intervento della Saremar, nonostante la richiesta da noi avanzata in tal senso.

Una situazione come quella che si è verificata ieri era stata paventata innumerevoli volte dall’Amministrazione comunale all’Assessorato regionale ai Trasporti.

Quando la Regione ha predisposto i bandi di gara per le corse residuali, chiedemmo con forza che venisse pretesa, nei confronti delle Società concorrenti, la disponibilità di mezzi idonei a viaggiare con qualsiasi condizione meteorologica.

Nell’ultima riunione svoltasi a Cagliari, alla presenza dell’Assessore Solinas, l’Amministrazione aveva anche chiesto che Delcomar sostituisse in modo permanente il traghetto Eolo con un altro più idoneo, e la stessa compagnia di navigazione si era detta disponibile in questo senso. La proposta aveva incassato anche il parere favorevole da parte della Regione che però, a tutt’oggi, non ha ancora mosso un dito per autorizzare la sostituzione.

Per quanto detto sopra, chiediamo con forza all’Amministrazione regionale che immediatamente predisponga un piano di emergenza per fare fronte a situazioni come quella che si è verificata nelle scorse ore, atteso che -per le caratteristiche climatiche del nostro arcipelago- tali frangenti si verificano più volte nel corso dell’anno.

Suggeriamo ad esempio di utilizzare, in caso di necessità, il vettore pubblico, fermo restando che se la Regione autorizzasse la sostituzione del traghetto Delcomar, come da noi richiesto,  si risolverebbe di per sé gran parte delle situazioni emergenziali. Non è più assolutamente pensabile lasciare un’intera Città in balìa del maltempo, quando –ad evitarlo- basterebbe utilizzare più razionalmente le risorse a disposizione.